M E M O R A N D U M   P E R  I  C L I E N T I

 

NORME OSHA SUL RUMORE E MICROFONI-CUFFIE PLANTRONICS

 

Introduzione

 

Questo memorandum illustra brevemente la nostra comprensione delle norme OSHA sull’esposizione ai rumori nelle sedi di lavoro e il modo in cui i microfoni-cuffie Plantronics aiutano i nostri clienti a rispettare tali norme. L’OSHA regolamenta le responsabilità dei datori di lavoro nei confronti dei loro dipendenti relativamente all’esposizione ai rumori sul posto di lavoro. I microfoni-cuffie telefonici sono una fonte di rumore sul posto di lavoro. L’OSHA regolamenta solo la condotta dei datori di lavoro, non delle apparecchiature che generano rumore: di conseguenza, l’OSHA non certifica o approva microfoni-cuffie telefonici. L’OSHA, in taluni casi, può condurre dei test presso le sedi di lavoro dei dipendenti per misurare la conformità sul posto di lavoro con tali norme relative all’esposizione al rumore. Le funzioni di sicurezza nella progettazione dei microfoni-cuffie Plantronics eliminano il rumore che supera i limiti massimi definiti dalle norme OSHA relativamente al rumore impulsivo e continuo.

 

 

Limiti massimi del rumore definiti dall’OSHA

 

Le norme OSHA 29 CFR 1910.95, Occupational Noise Exposure richiedono ai datori di lavoro di assicurare che l’esposizione dei dipendenti al rumore non superi i limiti specificati per tre diverse misurazioni del rumore. Il livello del rumore viene misurato in dB SPL ( "dB" sta per decibel, una misura logaritmica; ogni incremento di 20 dB aumenta il livello di pressione sonora [SPL - Sound Pressure Level] di dieci volte. 0 dB SPL è la soglia dell’udibile, 70 dB SPL è il livello approssimativo di una normale conversazione faccia a faccia). Queste norme si riferiscono a:

Rumore impulsivo: il massimo livello di rumore consentito relativo a rumori di durata molto breve. Tali rumori sono descritti nelle norme come rumori “a impatto” o “impulsivo”. I rumori impulsivi hanno una durata inferiore a pochi millesimi di secondo e si ripetono con una frequenza inferiore a una volta al secondo. Esempi sono i rumori come gli scatti o gli schiocchi. Le norme OSHA limitano il rumore a impulsi a 140 dB SPL misurati con un fonometro rapido con mantenimento dei livelli di picco.

Rumore continuo: le norme definiscono un limite inferiore per i rumori che hanno durata maggiore rispetto al rumore a impatto. Si definisce rumore continuo il rumore che si prolunga per secondi, minuti oppure ore. Il rumore continuo non deve superare 115 dBA SPL se letto sulla scala a media lenta "A" di un fonometro.

Media ponderata temporale ("TWA”- Time-Weighted Average) su otto ore: l’OSHA richiede ai datori di lavoro di limitare anche la media di tutti i livelli di rumore impulsivo e continuo a cui viene esposto un dipendente durante una giornata di lavoro di otto ore. La ponderazione a tempo si riferisce alla tecnica che prevede l’assegnazione di un peso maggiore ai rumori più forti nel calcolo della media su otto ore. Ad esempio, un’esposizione di un’ora a 85 dBA ha un peso equivalente a un’esposizione di due ore a 80 dBA.  Un limite massimo di 85 dBA per una TWA di otto ore è accettabile per l’OSHA. Se i dipendenti sono esposti a TWA di otto ore tra gli 85 e i 90 dBA, l’OSHA richiede ai datori di lavoro di avviare un programma per la protezione dell’udito che comprenda esami audiometrici annuali. Livelli di TWA di otto ore superiori ai 90 dBA non sono ritenuti accettabili dall’OSHA.

 

Misurazioni relative ai microfoni-cuffie telefonici Plantronics

 

I requisiti dell’OSHA per la massima esposizione al rumore sul posto di lavoro sono rispettati da tutti i prodotti Plantronics

Tutti i microfoni-cuffie telefonici Plantronics sono stati progettati con caratteristiche di sicurezza che limitano l’esposizione al rumore impulsivo e continuo a un livello inferiore ai limiti massimi per il rumore definiti dall’OSHA. L’esposizione al rumore TWA su otto ore è specifica per ogni singola applicazione e deve essere effettuata sul posto di lavoro effettivo per un’intera giornata. L’OSHA ha sviluppato un metodo di prova per misurare l’esposizione al rumore TWA su otto ore per gli utenti di microfoni-cuffie. Plantronics ha replicato le apparecchiature di prova e ha eseguito le misurazioni sui propri microfoni-cuffie telefonici in ambienti di lavoro tipici. 

*        Tra le varie fonti di rumore che si trovano sul posto di lavoro, i microfoni-cuffie appartengono a una categoria a sé. I microfoni-cuffie generano i propri livelli acustici in prossimità o all’interno del canale uditivo dell’utente, piuttosto che dall’esterno dell’utente. Le misurazioni di laboratorio dei livelli acustici dei microfoni-cuffie telefonici replicano il canale uditivo o i livelli acustici del timpano utilizzando simulatori dell’orecchio umano. I livelli del campo sonoro a cui fanno riferimento le normative OSHA non possono essere confrontati direttamente a tali misurazioni effettuate con i simulatori dell’orecchio. Per poter essere paragonabili, le misurazioni dei microfoni-cuffie devono essere convertite in misure equivalenti al campo sonoro. Le curve di conversione dell’equivalente al campo sonoro dei microfoni-cuffie per il livello di 115 dBA sono state pubblicate dai Bell Laboratories nel 1980 nell’AT&T Tech Pub 48006 e sono liberamente consultabili.

 

Nuova Normativa

 

La regolamentazione che proteggeva i lavoratori dall'eccessiva esposizione al rumore sul posto di lavoro(Noise at Work Regulations 1989) è stata sostituita da una nuova direttiva europea del 2003. Entro il 15 febbraio 2006 dovranno essere emanate delle leggi di carattere nazionali per l'implementazione di questa direttiva.

 

La direttiva stabilisce i requisiti minimi di salute e di sicurezza per l'esposizione al rumore e, poiché è più restrittiva rispetto alla normativa precedente, è importante comprenderla a fondo e sviluppare un piano d'azione per l'adeguamento dei contact centre.

 

 

Sarete pronti per il 15 Febbraio 2006?

 

Uno dei cambiamenti principali riguarda i livelli di rumore su cui è necessario agire (i cambiamenti sono riportati nella tabella in basso). Come riferimento viene mostrato a destra un riepilogo dei livelli approssimativi di dB per i vari tipi di suono

 

Per ulteriori dettagli fate clic su:   http://www.cdc.gov/niosh/topics/noise/abouthlp/noisemeter_flash/soundMeter_flash.html

 

 

 

Confronto tra la precedente direttiva sul livello di rumore negli ambienti di lavoro (1989) e la nuova direttiva 2003/10/EC

I valori si riferiscono a un'esposizione media relativa a una durata specifica

 

 

Tale normativa è applicabile al vostro contact centre?

 

La risposta breve è "si". L'indagine condotta da Plantronics e da Health And Safety Executive ha messo in evidenza quanto segue:

 

 

"Valutazione dell'esposizione al rumore degli operatori di contact centre" – HSE Riepilogo del rapporto NV/01/23

 

 

L'indagine ha messo in luce come il 21% delle aziende sottoposte a controllo supera attualmente il nuovo livello minimo di intervento, il 43% è prossimo al superamento di tale limite e molti contact centre non sono consapevoli di essere prossimi al limite. E voi?

 

Quali misure dovete attuare?

 

Innanzitutto è necessario mettere in atto una pianificazione da ora fino a febbraio 2006. Il primo passo consiste nell'effettuare una valutazione dei rischi per individuare il livello di esposizione al rumore degli impiegati. Si tratta di una misurazione particolare eseguita da esperti e Plantronics è tra le varie aziende che offrono questo servizio.

 

Se la valutazione dei rischi evidenzia un problema, quali sono le soluzioni? Sui livelli di suono rilevati durante la valutazione dei rischi possono incidere molti fattori. Chiaramente si può considerare di ridurre le impostazioni relative al volume dei dispositivi, ma è consigliabile anche studiare le tecniche di assorbimento acustico per ridurre i livelli di rumore di fondo. Scegliere un buon sistema di cuffie può essere d'aiuto, soprattutto se dotato di microfoni a cancellazione di rumore e biauricolari che offrono notevoli vantaggi in alcune situazioni. 

 

Nei prossimi mesi, verranno introdotti nuovi prodotti che consentono di mantenere i livelli di esposizione al rumore entro i limiti stabiliti dalla nuova legge. Iscrivetevi alla nostra newsletter trimestrale per essere sempre aggiornati 

 

Cordiali saluti

 

Lo staff